Corsi di lingua cinese e servizi di traduzione e interpretariato a Modena e Reggio Emilia

Le migliori app per studiare cinese (parte 1)

Le migliori app per studiare cinese (parte 1)


Ormai sugli smartphone ci sono applicazioni per ogni evenienza e in Cina ancora di più che in Italia. Tantissime sono anche le applicazioni che possono diventare un importante strumento a cui appoggiarsi durante l’apprendimento di una nuova lingua. Questi “strumenti” infatti possono accelerare i nostri progressi, permettere di studiare in maniera più interattiva e invogliarci a fare veloci ripassi in vari momenti morti della giornata. La comodità delle app sta proprio in questo. Se ci troviamo a fare una fila inaspettatamente lunga per acquistare il pane o il nostro turno per farci visitare dal medico sembra non arrivare più, possiamo sfruttare quei pochi minuti per imparare un paio di parole nuove o ripassare qualche carattere. Guardiamo insieme le applicazioni che, secondo noi di Tra Cina e Italia, sono quelle che meritano di essere installate sul vostro smartphone se state studiando cinese. Oggi ve ne presentiamo una prima parte, a presto con quelle mancanti!

Pleco

L’applicazione per eccellenza di coloro che studiano cinese. Pleco, disponibile sia per Android che per iOS, è un dizionario gratuito che può essere usato anche off-line. Presenta funzioni interessanti come la pronuncia audio dei vari lemmi, flashcards con cui allenarsi o la possibilità di scrivere il carattere direttamente sullo schermo se non se ne conosce la pronuncia. Sono tante anche le funzioni aggiuntive a pagamento, è possibile infatti aggiungervi un programma di riconoscimento ottico dei caratteri (vi basta inquadrare il carattere con il telefono), diagrammi per l’ordine dei tratti secondo il quale scrivere il carattere e moltissimi dizionari specifici come quello sulla medicina tradizionale cinese o quello di termini militari. Sempre a pagamento vi sono anche dizionari tra il cinese ed altre lingue, compreso l’italiano, ma spesso non sono così ricchi come quello cinese-inglese. Per moltissime parole ci vengono fornite anche alcune frasi d’esempio. Il principale difetto di Pleco penso sia proprio qui. Le frasi proposte spesso sono particolarmente complesse o molto articolate, non riuscendo a volte a chiarificare l’utilizzo della parola all’interno della frase.

images (2) 20170905032742440 images 

Un altro dizionario valido, questo solo per android, è Hanping. Hanping però, nella sua versione base gratuita, non è valido come Pleco. Hanping diventa invece un ottimo strumento quando acquistato nella sua versione Pro, grazie alla quale riusciamo ad avere widget di flashcards (ovvero piccole schede di caratteri che compaiono e scorrono nella home, aiutandoci ad apprendere anche “passivamente”) o pop-up automatici con la traduzione di un carattere non appena lo selezioniamo in un testo.

YouDao 有道

apps.40602.14572760011740695.5cd178bf-b9e4-4321-806c-1802ab54957b

Applicazione rivolta principalmente ai cinesi ma sempre più amata dai sinologi. Youdao oltre ad essere un buon dizionario tra cinese e inglese, fornisce anche un sistema di traduzione di intere frasi (un po’ come google traduttore). Quello che amo di più di Youdao è il fatto che, una volta cercata una parola (la ricerca del termine la si può fare sia in inglese che in cinese), ci permette di vedere il suo uso all’interno di numerose frasi, spesso prese dal web e presentateci in entrambe le lingue.

HanYou

Ciò che porta Hanyou, disponibile sia per iOS che per Android, a distinguersi dalle altre app è il suo sistema ottico di riconoscimento dei caratteri, migliore rispetto a quello di tantissime altre applicazioni e che ci permette di riconoscere più di 13000 caratteri puntando il proprio telefono sulla scritta che non capiamo o selezionando la frase da tradurre da una foto già presente sul telefono. Una volta individuato il carattere ce ne viene fornita la pronuncia e la traduzione in inglese. È comunque possibile cercare le parole anche solo tramite pinyin o tramite scrittura sullo schermo.

246x0w (4) 300x0w  392x696bb (1) 

Standard Mandarin

Sono tantissimi quegli studenti che, nell’apprendimento del cinese, trascurano i toni e la parte relativa alla pronuncia. Standard Mandarin è un’applicazione, purtroppo solo per iOS, che può fare davvero comodo, soprattutto nella fase iniziale dell’apprendimento della lingua cinese. Incentrata esclusivamente sul pinyin, ci permette di andare ad ascoltare la pronuncia di ogni sillaba del cinese, suddivise per lettera iniziale, nei quattro diversi toni. Standard Mandarin ci permette di ascoltare immediatamente la pronuncia della sillaba su cui non siamo così sicuri senza dovere andare a recuperare il cd del libro di testo.  A pagamento si possono anche sbloccare alcuni video che mostrano anatomicamente come riprodurre un certo suono con la bocca.

Coloro che hanno Android possono provare ad utilizzare applicazioni come Pinyin Table o Pinyin Master.

246x0w   750x750bb

Chinagram

Applicazione per iOS a pagamento, molto interessante per coloro che hanno interesse a conoscere l’origine dei caratteri. Chinagram ci fornisce un’utile presentazione della nascita e dell’evoluzione della scrittura cinese, permettendoci inoltre di scoprire l’origine di circa 240 caratteri, assistendo anche ai cambiamenti grafici a cui sono andati incontro nel corso degli anni. Oltre a ciò, è possibile anche ascoltarne la pronuncia ed esercitarsi nella scrittura dei caratteri presentati, di cui ci viene mostrato anche l’ordine di scrittura dei tratti. L’applicazione si basa sul libro La scrittura cinese, del professor Yuan Huaqing.

248602 chinagram-iphone-414x291 

Skritter

L’applicazione più rinomata per quanto riguarda la scrittura dei caratteri. Devi semplicemente scegliere la lista di caratteri su cui desideri lavorare e Skritter fa tutto il resto. Sull’applicazione è possibile fare esercizio con più di 10000 caratteri e Skritter tiene conto dei tuoi sbagli, mostrandoti con meno frequenza i caratteri su cui non commetti errori e viceversa. Si tratta di uno strumento valido per facilitare la memorizzazione e per riuscire a limitare l’apprendimento vuoto e memonico dei caratteri, potendoci focalizzare anche sull’analisi dei radicali durante l’apprendimento.

246x0w (2) 5133_original (1)  643x0w 

Art of Chinese Characters

Art of Chinese Characters, vincitrice del premio della giuria ai Taipei International Digital Contact Awards del 2012, unisce in maniera originale arte e filologia all’apprendimento dei caratteri. L’applicazione, a pagamento (solo pochissimi caratteri sono gratis) e disponibile per iOS, ci propone quadri e immagini in cui vengono artisticamente posizionati i caratteri. In alcuni casi viene rispettata quella che è l’origine pittografica di alcuni caratteri, mostrata in ogni caso una volta selezionato il carattere, in altri sono stati scelti approcci più creativi in grado di facilitare la memorizzazione. Utile per chi sta iniziando a studiare i caratteri e vuole conoscere più fondo alcuni dei caratteri più utilizzati.

246x0w (1)01-102-5-min

Hànzì Bǎo æ±‰å­å®

Quando cercate nuove applicazioni per studiare il cinese, cercare qualcosa in lingua (magari digitando le parole hàn zì æ±‰å­— o xué xí hàn yǔ å­¦ä¹ æ±‰è¯­) potrebbe rivelarsi una buona idea. Ci sono tantissime applicazioni, rivolte in particolare ai bambini cinesi che si avvicinano allo studio del pinyin e dei caratteri, che in alcuni casi possono rivelarsi utili anche per lo straniero che studia cinese. Hanzibao ci permette di visualizzare l’ordine dei tratti di ogni carattere così come la sua pronuncia corretta, possiede un utile sistema di flashcards e interessanti dizionari di sinonimi e contrari, così come raccolte di caratteri su cui fare parecchio esercizi, come quella dei caratteri simili tra loro o con doppia pronuncia. La pecca principale è ovviamente quella di non darci una traduzione in inglese del termine, ma può essere comunque un utile strumento di ripasso adatto a chi non è alle primissime armi.

246x0w (3) 0bc5cde58397c801576f246cdabb1ccf_70535600 392x696bb 

.................................................................................

“Tra Cina e Italia” punta ad essere un punto di riferimento, in particolare (ma non solo) per coloro situati tra Modena e Reggio Emilia, per coloro che vogliono capire di più o per quelli che hanno a che fare con il mondo cinese. Quello che sogno è di riuscire a portare un po’ di Cina autentica anche qui, avvicinando le persone a un mondo di cui sanno molto poco o di cui hanno una visione non sempre corrispondente alla realtà. Sul sito verranno pubblicati regolarmente post che parlano della Cina e che vorrei condividere con tutti coloro che condividono questa passione. Dalla cultura al cibo, dalla lingua ai viaggi. Cercherò di inserire nei post anche alcuni scatti a cui sono particolarmente legato, scelti tra le migliaia di foto fatte in questi anni. “Tra Cina e Italia” offre diversi servizi, come per esempio corsi di lingua cinese (sia per privati che per aziende) o di italiano per cinesi. Servizi di traduzione ed interpretariato, così come di accompagnatore viaggi. Corsi e serate, portate avanti insieme ad un cuoco professionista, per imparare a cucinare il cibo cinese (quello vero). Si organizzano anche eventi dedicati all’approfondimento della cultura e della società cinese.

Questo sito utilizza cookie di terze parti e cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Cliccando su “Accetto” autorizzi all’uso dei suddetti cookie.
Cliccando su “Maggiori informazioni” è possible visionare l’informativa sulla cookie policy di questo sito.