Corsi di lingua cinese e servizi di traduzione e interpretariato a Modena e Reggio Emilia

Curiosità sulla lingua cinese

Curiosità sulla lingua cinese


Cosa sapete sulla lingua cinese?

Cosa sapete sulla lingua cinese, se non che è caratterizzata da tanti “disegnini” intricatissimi? Ecco qualche informazione e curiosità:

     - La lingua cinese, nelle sue svariate forme, è parlata da circa 1 miliardo e mezzo di persone, molte delle quali la parlano come prima o seconda lingua. È in costante aumento il numero delle persone che sceglie la lingua cinese come oggetto di studio. In America nel 2010 erano già più di mille le scuole in cui si insegnava ufficialmente il cinese mandarino. In paesi come la Corea e il Giappone lo studio del cinese è diffuso da tanti anni, grazie anche alla vicinanza con la Cina.

     - Il cinese mandarino standard, quello che viene insegnato nelle scuole e parlato in televisione, è la lingua ufficiale della Repubblica Popolare Cinese, di Taiwan e una delle lingue ufficiali di Singapore. Deriva dal cinese parlato nelle regioni del nord e nella zona di Pechino. È inoltre una delle sei lingue ufficiali dell’ONU.

     - È una lingua tonale. I toni sono quattro più uno neutro. Questo significa che ogni sillaba può essere pronunciata in almeno quattro modi differenti e per ogni tono utilizzato corrisponde un diverso significato.

     - Il cinese è una lingua fortemente musicale. Alcuni ricercatori hanno dimostrato come lo studio del mandarino, essendo una lingua tonale, richieda l’attivazione anche delle strutture del cervello deputate alla musica.

    -  Il cinese parlato presenta sette varietà linguistiche principali, di cui le più famose sono il mandarino e il cantonese. La lingua scritta invece è uguale in tutto il paese. Nonostante queste differenze il cinese standard è ormai parlato e compreso in quasi tutta la Cina, soprattutto dalle persone più giovani.   

    - I caratteri che noi studiamo e che vengono utilizzati oggi in Cina sono i caratteri semplificati. I caratteri tradizionali, più complessi da scrivere e formati da più tratti, sono ancora in uso a Hong Kong, Taiwan e Macao. Per farvi capire vi metto due esempi, a sinistra della barra obliqua si trova il carattere semplificato e a destra quello tradizionale:  1) 对/對 duì :giusto, corretto; 2) 忧郁症 / 憂鬱癥yōuyùzhèng: depressione.

      - Nel cinese non esiste un alfabeto, esistono i caratteri, che vengono spesso erroneamente chiamati ideogrammi. Gli ideogrammi sono solo una parte dei caratteri, ovvero quelli che sono rappresentazioni di idee e concetti astratti. 

      - La scrittura cinese, che in totale presenta più di 80000 caratteri (di cui molti però antichi e non più utilizzati, infatti in alcuni dizionari ne inseriscono “solo” 20000), è una delle più antiche ancora in uso. Rimane anche l’unico esempio di lingua parzialmente pittografica utilizzata ancora nella quotidianità. Il numero di caratteri conosciuti mediamente da un cinese istruito arriva, stando larghi, intorno ai sette-otto mila. Per leggere un articolo di giornale, compito già di per sé non facile per chi studia cinese, si stima sia necessario conoscerne circa 3500.  

 

idioma_chino

Siete curiosi di avvicinarvi a questa affascinante lingua? Non esitate a contattarci! 

 


 

Tra Cina e Italia” punta ad essere un punto di riferimento, in particolare (ma non solo) per coloro situati tra Modena e Reggio Emilia, per coloro che vogliono capire di più o per quelli che hanno a che fare con il mondo cinese. Quello che sogno è di riuscire a portare un po’ di Cina autentica anche qui, avvicinando le persone a un mondo di cui sanno molto poco o di cui hanno una visione non sempre corrispondente alla realtà. Sul sito verranno pubblicati regolarmente post che parlano della Cina e che vorrei condividere con tutti coloro che condividono questa passione. Dalla cultura al cibo, dalla lingua ai viaggi. Cercherò di inserire nei post anche alcuni scatti a cui sono particolarmente legato, scelti tra le migliaia di foto fatte in questi anni. “Tra Cina e Italia” offre diversi servizi, come per esempio corsi di lingua cinese (sia per privati che per aziende) o di italiano per cinesi. Servizi di traduzione ed interpretariato, così come di accompagnatore viaggi. Corsi e serate, portate avanti insieme ad un cuoco professionista, per imparare a cucinare il cibo cinese (quello vero). Si organizzano anche eventi dedicati all’approfondimento della cultura e della società cinese.

Questo sito utilizza cookie di terze parti e cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Cliccando su “Accetto” autorizzi all’uso dei suddetti cookie.
Cliccando su “Maggiori informazioni” è possible visionare l’informativa sulla cookie policy di questo sito.